Salta navigazione.

La quarta edizione di vicino/lontano

La quarta edizione di vicino/lontano-identita e differenze al tempo dei conflitti prenderà l’avvio giovedi 15 maggio alle 19.30 - con l’inaugurazione ufficiale che si terrà sotto la Loggia del Lionello, in piazza Libertà – e animerà il centro cittadino fino a domenica 18 maggio. Voci autorevoli del giornalismo, della ricerca, della letteratura, della scienza, dell’economia si confronteranno sui temi cruciali del nostro tempo: l’emergenza climatica/ambientale, energetica, alimentare; la progressiva omologazione delle culture; i diritti negati o rimossi – in Cina come nella vecchia e nella nuova Europa –; le tradizioni di un’Asia che non vuole morire e le istanze di un’Africa che ci chiede accesso e lavoro; il ruolo delle religioni nei conflitti e nei percorsi di pace. Questi i nodi intorno ai quali gli oltre 70 appuntamenti in programma cercheranno di richiamare l’attenzione del pubblico.
Nel cuore della manifestazione, come sempre, il Premio letterario internazionale Tiziano Terzani – quest’anno assegnato a Fabrizio Gatti – che sarà consegnato al giornalista dell’Espresso e autore di Bilal nella serata di sabato 17 maggio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.
Anche quest’anno, come per le passate edizioni, vicino/lontano ha voluto utilizzare in modo inedito edifici pubblici e giardini storici restaurati e recentemente restituiti alla città. Ma ha voluto anche inventarne di nuovi, con allestimenti che non mancheranno di suscitare curiosità e interesse. La Loggia di San Giovanni e la Loggia del Lionello, i Giardini di Palazzo Morpurgo e l’Oratorio del Cristo in largo Ospedale Vecchio, la sala Ajace di Palazzo D’Aronco – ma soprattutto il Tendone vicino/lontano, che verrà allestito sul terrapieno di piazza Libertà – sono i nuovi palcoscenici culturali di questa edizione. Rimangono abitati dagli eventi di vicino/lontano alcuni luoghi tradizionali come la Casa della Confraternita, il piazzale del Castello e il Mercato del Pesce. La manifestazione si chiuderà con uno spettacolo, in anteprima nazionale, che verrà rappresentato nell’area dell’ex Frigorifero, nella auspicabile prospettiva che il fabbricato possa davvero diventare un polo culturale multifunzionale capace di accogliere le diverse realtà che operano nel territorio e concorrere così alla crescita qualitativa della città e della regione.
Con vicino/lontano, come ogni anno, si conclude “Udine Porta a Oriente”, progetto promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, che comprende Calendidonna e Far East Film Festival.

www.vicinolontano.it

AMERICAN BAR

ico

RISTORANTE

ico

ENOTECA

ico